IN EDICOLA
IL NAUTILUS ,  Gennaio-Febbraio
In questo numero uno speciale sul porto croato di Ploce con l'intervista a Ognjeslav Sutic, un approfondimento sulla pirateria e sulle navi gasiere. Poi uno sguardo alle teconologie di controllo dei porti e l'accordo Mare Nostrum firmato da alcuni scali italiani con l'intervento del presidente di Confindustria Brindisi Giuseppe Marinò, infine le rotte del petrolio e un focus sui numeri registrati dal Big Blu, alcuni spunti di riflessione sui porti di Pescara e Genova e un'intervista esclusiva al ministro Raffaele Fitto.
Scarica il PDF
Clicca sulla copertina
(tasto destro
salva destinazione
)
Anno6n1Gennaio-Febbraio.jpg

Articoli
BOATS BREAKING NEWS COMUNICATI STAMPA IN PRIMO PIANO OBLO' SPORT & REGATE TERRITORIO
 News

Queste notizie sono disponibili nel formato standard RSS per la pubblicazione sul tuo sito.
http://win.ilnautilus.it/data/newsit.xml


Split Olympic Sailing Week: Day 3 - da redazione il 19/03/2011 20:07

Split Olympic Sailing Week: Day 3

Dopo lo stop forzato di ieri per assenza di vento, terzo giorno di regata alla Split Olympic Sailing Week. Tutte le classi hanno regatato oggi con vento tra 15-18 nodi da nord est. Nella classe Laser Radial le prove completate salgono a cinque. Molto bene l’azzurra Francesca Clapcich (SV Aeronautica Militare) che si conferma al 2° posto in classifica provvisoria con i parziali (3)-2-2-2-2 a undici punti. Prima la croata Mihelic che si è piazzata al 1° posto in tutte le regate. Elisabetta Macchini (CV Muggia) scivola al 24° posto mentre Fernanda Bulajich (CV Muggia) è 32esima. Anche nella classe Laser Standard i 52 regatanti hanno portato a termine cinque prove. Primo in classifica provvisoria il croato Stipanovic seguito dal russo Komissarov e al terzo posto da Lolic (CRO). Buona prova di Michele Regolo (SV Guardia di Finanza) che guadagna cinque posizioni ed è 10° con i parziali (13-(DNC/53)-5-15-12). Alessio Spadoni (CV Muggia) è 22° e Pietro Cerni (SVBG) è 27°. Nella classe RS:X dopo cinque prove l’azzurro Andrea Ferin (Marina Julia) è 2° in classifica provvisoria con i parziali ((4)-2-2-3-2) a 13 punti. Primo il croato Mratovic a 7 punti. Nelle altre classi non vi sono italiani in regata. Presente a Split il tecnico Federale Larissa Nevierov. La manifestazione è riservata alle classi Finn, Laser Men, Laser Radial M&F, Star, 470 M&F e RS:X M&F. In regata oltre 100 atleti provenienti da Croazia, Francia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia, Russia, Ukraina, Serbia, Cipro, Olanda, Austria. La premiazione si terrà domenica alle 16.

Nauticsud: design durevole e barche ecocompatibili. Ecco le nuove tendenze - da redazione il 18/03/2011 20:53

Nauticsud: design durevole e barche ecocompatibili.
Ecco le nuove tendenze

Forma_e_funzione.jpg

Non solo esposizione al Nauticsud, il salone internazionale della nautica da diporto in svolgimento a Napoli sino a domenica 20 marzo nella doppia sede espositiva della Mostra d’Oltremare ed a mare al Marina di Mergellina. Con un vero e proprio brainstorming, organizzato dal direttore della rivista Barche, Franco Michienzi in collaborazione con l’Unione Armatori da Diporto, si è svolto il convegno-confronto dal titolo “Forma e funzione, quali strade per il futuro” alla Mostra d’Oltremare. “Per la prima volta siamo riusciti a riunire i più famosi architetti ed ingegneri navali per parlare liberamente di quelle che sarebbero le rispettive linee di progettazione di una barca – dichiara Michienzi, che prosegue – i progettisti la maggior parte delle volte sono vincolati alle esigenze e richieste dei propri clienti, ma rappresentano senz’altro una categoria che può raccontare le tendenze e le esigenze attuali”. Un confronto  per affrontare il tema della funzione delle imbarcazioni che, coniugata alla forma e all’aspetto estetico, permetta di creare barche sempre più belle ed efficienti.: “Non esistono barche belle che non siano anche efficienti e funzionali – afferma Brunello Acampora, fondatore della Flexitab, costola dello studio Victory Design, e progettista di “Italian Lobster Style”, successo mondiale delle famose Mochi Dolphin – d’altronde i cantieri italiani sono tra i più importanti e ricercati del mondo e quelli della Campania riescono ad esprimere il meglio di tutti gli stili dall’Africa all’Europa”. Massimo Gregori Grgič, titolare della Yankee Delta, si occupa della progettazione in ogni sua fase di yacht a motore e a vela che vanta una clientela mondiale. “Il risparmio energetico impone un’esigenza: avere una coscienza ecologica nella progettazione con imbarcazioni a basso impatto ambientale e consumo, ma soprattutto a ridotti costi di esercizio. Lo si può ottenere attraverso con una vendita sempre maggiore di barche dislocanti e semi dislocanti che producono bassi consumi. L’importante è la comodità, la velocità non è più una necessità primaria”. Elena Lenzi, architetto e yacht designer, progettista di yacht a vela e a motore sopra e sotto i quaranta piedi, è uno dei fondatori del Collegio Yacht Designers che sostiene: “In Nuova Zelanda la nautica ha un riscontro popolare, perché si vuole vivere il mare in tutte le sue forme naturali. Da noi il luogo comune che vede la nautica possibile solo per pochi eletti inficia lo sviluppo del settore”. Di particolarmente interesse l’intervento dell’architetto e designer Giovanni Zuccon – fondatore , della Zuccon International Project Srl, una società di progettazione di prodotti industriali per la nautica con una particolare attenzione al problema della “costruibilità dell’oggetto”. “L’evoluzione delle tecnologie condiziona anche il profilo ergonomico, funzionale e formale, degli standards prestazionali richiesti ai nuovi prodotti di design”.

La nave di Sua Maestà - da Em. Carr. il 18/03/2011 20:41

La nave di Sua Maestà

HMS Bulwark.jpg
HMS Bulwark

La nave da guerra della Royal Navy HMS Bulwark è in visita a Londra da mercoledì 16 marzo, e ripartirà dopo cinque giorni. La visita al Bulwark, una delle unità anfibie d'assalto più avavnzate del Regno Unito e dotata del più grande e tecnologicamente moderno sistema per il comando e il controllo della nave; ormeggiata alla banchina di Greenwich, sarà a disposizione dei visitatori. La HMS Bulwark sarà visitata da funzionari del Ministero della Difesa navale, accademici, delle organizzazioni imprenditoriali e dai cadetti dell’accademia navale locale ed associazioni di categoria. Lo scopo principale di questa visita, però, è quello di assistere a delle performance anfibie, mostrando le capacità manovriere dell’unità navale al “limite del pericolo”. Per tutta la settimana che la nave rimarrà attraccata a Greenwich, si vedrà come i militari, in particolare la Royal Navy, saranno in grado di implementare rapidamente nel momento del bisogno, con una vasta gamma di attività e competenze, situazioni di pericolo e di varie emergenze. Le dimostrazioni includeranno aspetti del comando e del controllo, gli aiuti militari al potere civile, cucine da campo, e mediche e tecniche di primo soccorso. La nave ha in dotazione una grande varietà di imbarcazioni, veicoli terrestri, navi da sbarco anfibio ed elicotteri. L'evento culminerà in una manifestazione dinamica, a monte del fiume Tamigi e a Greenwich. Il comandante della HMS Bulwark, il capitano Alex Burton ha dichiarato durante la conferenza stampa del 17 marzo: “La HMS Bulwark ha uno scafo molto idrodinamico che consente di operare in situazioni difficili con grande versatilità ed i mariners  hanno tutti un addestramento particolare per eventuale sostegno durante disastri ed operazioni di soccorso per operazioni umanitarie”. Dopo la sosta a Londra, HMS Bulwark lascerà il Tamigi il lunedì, 21 marzo, per continuare con la sua squadra navale in vista del nuovo ruolo di nave ammiraglia della flotta britannica. A fine marzo sarà a Plymouth sua base di stazionamento. HMS Bulwark è una delle due navi d’assalto e di controllo  della  Royal Navy ; l’altra nave è una gemella la HMS Albion. Ha nave un equipaggio di 380; un quarto dei quali è costituito da 4 squadre  di marines assalitori. Inoltre, la nave può trasportare fino a 200 marines in alloggi dedicati per lunghi periodi e altri 500 in condizioni austeri  per brevi periodi. Il suo ponte di volo può ospitare due Chinook o due elicotteri Merlin. Un grande bacino allagabile tiene quattro imbarcazioni da sbarco di grandi dimensioni - con altri quattro serviti da gruette su di un lato della nave.

Corrispondente da Londra
Em. Carr.

Porto di Genova: avviato progetto "Il porto del Nord Ovest" - da Francesca Cuomo il 18/03/2011 20:30

Porto di Genova:
avviato progetto "Il porto del Nord Ovest"


Il porto di Genova ha presentato il progetto che darà la possibilità ai piemontesi di conoscere meglio lo scalo. Alessandro Repetto, presidente della Provincia di Genova e Massimo Barbadoro, assessore della Provincia di Alessandria, hanno infatti firmato questa mattina al Genoa Port Center, ai Magazzini del Cotone, un protocollo d'intesa per l'avvio del progetto "Il porto del Nord Ovest". Sostenuto dalla Fondazione Carige, il progetto prevede iniziative rivolte in particolare al mondo della scuola e dell'associazionismo sociale, che facciano conoscere, attraverso la visita alla struttura espositiva del Genoa Port Center e il giro del porto di Genova in battello, la realtà dello scalo genovese, strettamente interconnessa con la vita economica e sociale non solo del capoluogo ligure, ma anche del Nord Ovest. Già nei prossimi mesi, prima della fine dell'anno scolastico, cominceranno le visite di alcune classi alessandrine e di alcuni gruppi di cittadini anziani e pensionati associati con Auser, che già collabora con il Genoa Port Center, dal prossimo anno scolastico le visite diventeranno regolari e si alterneranno a visite di studenti genovesi all'interporto di Rivalta Scrivia.
Francesca Cuomo

Split Olympic Week: assenza di vento - da redazione il 18/03/2011 20:24

Split Olympic Week: assenza di vento

Regate annullate nel secondo giorno di regata della Split Olympic Sailing Week a causa dell’assenza di vento. Domani previsto vento da nord est a 15 nodi con segnale di attenzione alle 10. La manifestazione è riservata alle classi Finn, Laser Men, Laser Radial M&F, Star, 470 M&F e RS:X M&F. In regata oltre 100 atleti provenienti da Croazia, Francia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia, Russia, Ukraina, Serbia, Cipro, Olanda, Austria. A rappresentare l’Italia nella classe RS:X Andrea Ferin (Marina Julia); nella classe Laser Standard Alessio Spadoni (CV Muggia), Michele Regolo (SV Guardia di Finanza), Pietro Cerni (SVBG); nella classe Laser Radial Femminile Francesca Clapcich ( SV Aeronautica Militare), Fernanda Bulajich (CV Muggia), Elisabetta Macchini (CV Muggia).

InizioPrecedente10 pagine precedenti [ 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 ] 10 pagine seguentiSuccessivoFine
Notizie
NEWSLETTER
Articoli Speciali
GALLERIA FOTOFRAFICA IL NAUTILUS LIFE Nations Cup SNIM 2009 ORC 2009 Snim 2010 Brindisi-Corfù 2010 Snim 2011
SPONSOR
fratelli.jpg
MAR.jpg
BRI.jpg
CBS.jpg
MIN.jpg
PEY.jpg
TITI.jpg
ZAC.jpg
POS.jpg
dan1.jpg
montef.jpg
brin2mar.jpg
peritas.jpg
snimlogo2011.jpg
thesi.jpg
rotport.gif


S.C. Editore soc.coop. P.I. n° 02113410746

sceditore-r160.jpg
copyright 2005/2009
ISSN (ON-LINE) 1970-5816

R.O.C. n°14251 del 04/05/2006
Il Nautilus Testata Giornalistica Aut. Trib. Brindisi n° 8/06 del 22/03/2006
Direttore Responsabile
SALVATORE CARRUEZZO
Direttore Scientifico
ABELE CARRUEZZO
CapoRedattrice
FRANCESCA CUOMO
Edizione Digitale
Edizione Teletrasmessa
Servizi Fotografici

grafika.jpg


Stampa

Accettulli.gif

Tipolitografia Editrice Brindisina

Via Martiri delle Ardeatine, 13

72100 Brindisi

 

FIEG_logo.jpg


antep1.jpg

2camcom.jpg


  Site powered by GuppY v4.5.17 © 2004-2005 - CeCILL Free License